Categorie

Rimane solo una cosa da fare: promettere a se stessi di essere creativi sempre.

Ad ogni incarico devi raggiungere gli occhi e il cuore della gente.
Lo si può fare solo sviluppando l'immagine nella totale semplicità d'intenti e partendo sempre dagli stessi piccoli concetti fondamentali: il pensiero, il quadro d'insieme, il gusto per il proprio vivere, l'osservazione curiosa del mondo che ci sta attorno.

Poi, qualche stupido ti chiamerà "artista" ma è uno scherzare tra amici perchè il termine è limitativo e sciocco se rivolto a noi e perché artisti sono i pittori, i poeti e i commedianti.
Non di certo un grafico pubblicitario, soprattutto poi se inizia la sua carriera nel 1994.

Noi dobbiamo solo comunicare, trasmettere dati leggibili e trasmetterli alla gente nel modo più efficace; tutto qui.
E non illudetevi che possa essere diverso perchè eseguendo voli pindarici, otterete sempre pessimi risultati nella grafica e in pubblicità.
Per quel che mi riguarda e che riguarda la mia vita devo dire di aver avuto fortuna, molta fortuna nell'avere un padre che ha sempre fatto il grafico, trasmettendomi i concetti della grafica, quella vera, fatta con la matita e con segni che hanno fatto la storia. Col passare degli anni ho conosciuto anche persone che mi hanno fatto volare per aria tutti i foglietti e mi sono perso a raccoglierli in giro sparsi. Ci vorrà molto tempo prima di riordinare tutto questo gran casino, sento di avere molte responsabilità a riguardo e me le prendo tutte. Fortunatamente ho una moglie paziente che mi segue e mi incoraggia a non mollare, anche quando manderesti tutti a quel paese.

Alla fine rimangono due o tre rimpianti e qualche rimorso - fanno parte di me - li tengo stretti e non voglio mollarli mai.
Ringrazio così, chi mi ha riempito l'anima e la memoria e mi soddisferebbe anche solo l'idea che una fetta della mia memoria possa rimanere nelle persone straordinarie che la vita mi ha piazzato sul cammino.  

Mi piace lavorare col cuore e col cervello, perché solo così sento di riuscire ad esprimere qualche guizzo di creatività.

Sempre.